Chi Siamo – The Grand Tour

“The Grand Tour” nasce a Roma nel febbraio 2003 per iniziativa di un gruppo di studiosi e professionisti appassionati della storia e delle bellezze artistiche e naturalistiche italiane. Per molti dei fondatori e di coloro che vi hanno aderito negli anni l’Associazione è stato punto di approdo dopo anni di studio e di esercizio delle professioni legate alla gestione e alla promozione del patrimonio culturale e ambientale nazionale, e nuovo punto di partenza per fornire a questo settore strategico dell’economia nazionale del futuro quelle prestazioni di eccellenza che richiede sempre in maggior misura.

L’Associazione è dunque nata e cresciuta allo scopo di favorire adeguata tutela, promozione e valorizzazione al patrimonio storico, artistico, archeologico, ambientale, naturalistico e folcloristico italiano, in maniera unitaria utilizzando gli strumenti della grande tradizione del turismo culturale italiano, di cui nel settecento il Grand Tour fu il punto più alto e storicamente significativo, accanto alle tecnologie più avanzate.

Tra gli strumenti principali per il raggiungimento dello scopo sociale vi sono l’organizzazione di visite guidate, gite ed escursioni, l’attività didattica rivolta alle scuole di ogni ordine e grado e alle Università, la formazione di professionisti specializzati, la produzione di materiale didattico e divulgativo su ogni supporto.

Negli anni tutte le attività dell’Associazione hanno riscosso un notevole successo e hanno avuto come conseguenza la sensibilizzazione di tutti i partecipanti alle problematiche connesse con la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico artistico e ambientale nazionale, spesso dando inizio ad approfondimenti personali e a collaborazioni fruttuose.

Due sono gli aspetti che hanno caratterizzato le attività svolte dall’Associazione sino ad oggi: una grande esperienza nella didattica e nella divulgazione dei contenuti culturali, con specifico riguardo alle scuole, unita alla approfondita conoscenza, e conseguente divulgazione, del patrimonio storico, artistico archeologico, ambientale, naturalistico e folcloristico italiano con particolare riguardo ai siti minori, meno conosciuti e spesso nascosti e chiusi al pubblico del nostro territorio.